Archivio mensile:giugno 2016

NO AL PROGETTO POSTRINO

Postrino1

Postrino2

IN PDF

Annunci

La nostra posizione sul Postrino

logo movimento

Il Movimento 5 Stelle di Anzola è fermamente contrario alla creazione di un Polo Commerciale nella zona denominata “Postrino” presso il Comune di S. Giovanni in Persiceto. Ci chiediamo per quale ragione si voglia perseverare con questi dispendiosi progetti, spesso oggetto di infiltrazioni poco limpide, che oltre a non rivestire alcuna necessità, danneggiano le attività locali dei centri storici di tutti i comuni limitrofi, tra cui il nostro. Già in passato era emersa la volontà di creare un Outlet in territorio persicetano, e la proposta era stata accantonata per la ferma opposizione della comunità locale. Chiediamo al nostro sindaco Giampiero Veronesi di opporsi in consiglio comunale e all’interno dell’Unione all’attuazione di una simile iniziativa. Non si possono anteporre gli interessi di un gruppo immobiliare, dal nome assai incoraggiante peraltro, Persicus, a quello dei cittadini. Noi del Movimento, sentendoci più di altri investiti nel compito di rappresentarli, avverseremo la realizzazione dell’area commerciale in ogni maniera possibile. In questo chiediamo la collaborazione di tutti, senza barriere ideologiche: vorremmo che il sindaco del PD Conti di S. Lazzaro rappresentasse un modello da seguire per gli altri amministratori locali del nostro territorio e non una mosca bianca.

Alcune questioni di attualità

da Anzolanotizie 168

logo movimento

No, cari amici Anzolesi, non parleremo della ZTL, aspettiamo che gli atti amministrativi relativi vengano revocati prima di fare un bilancio di tutta questa vicenda: perché ci sono sedi istituzionali per fare questo, che non sono certo le pagine di un quotidiano. Chiamiamo, però, le cose con il loro nome: non è stato un “processo partecipativo”: nessuno ha votato, infatti, e la raccolta di firme non è stata un’iniziativa del Pd. Infine, soltanto alcuni hanno avuto la possibilità di parlare, i più arrabbiati, per usare le parole di qualche esponente della maggioranza, quindi definiamolo tranquillamente un “processo di convincimento” fallito miseramente, di cui non ci prendiamo nessun merito: il buon senso non ha bandiere di sorta. Ci venga almeno riconosciuto di aver espresso il nostro parere, a voce o con un click, in maniera leale, affrontando a viso aperto i fautori della ZTL senza evocare le arcane influenze di qualche maggiorente anzolese parcheggiato (a pagamento) altrove, o sussurrando in silenzio la propria contrarietà dietro le spalle del primo cittadino.
Cambiando argomento, nell’ormai lontano gennaio 2015 abbiamo richiesto, con una mozione all’amministrazione comunale di Anzola, un impianto semaforico all’incrocio tra via Barbieri e via Terramare, a poca distanza dal supermercato della Coop, giudicando quell’incrocio assai pericoloso e ci fa piacere constatare che, unica tra le tante proposte da noi presentate, il Comune ha deciso di procedere in questo senso. Aspettiamo, dunque, fiduciosi, sperando che il Pd locale non faccia un passo indietro.
Per noi tutto questo, oltre alla valenza pratica, ha un significato importante: è una testimonianza del nostro contributo, seppur piccolo (soprattutto per colpe non nostre) all’attività amministrativa del nostro paese. Ancora non ci è chiara, invece, l’utilità del Gattile: sembra che in questi mesi si stia cercando disperatamente inquilini dall’esterno, essendo assai poco popolato, ma nel frattempo le spese aumentano e sono spese che sono difficili da giustificare. Il nostro Papa di recente ha sostenuto che ci sono persone che amano cani e gatti, ma non si adoperano per i loro vicini. Ecco, noi siamo ben lungi da voler sfrattare queste povere bestiole, ma ci chiediamo se non esistano altre necessità più impellenti per investire le sempre fin troppo magre risorse locali.
A Ottobre, infine, saremo chiamati a votare per il referendum confermativo sulla riforma costituzionale: un’occasione importante a cui vi invitiamo a partecipare massicciamente. Il Movimento si schiererà per il no: il parlamento attuale è in primo luogo il prodotto di una legge incostituzionale e se l’allora presidente Napolitano l’avesse permesso, si sarebbero dovute indire nuove elezioni. Abbiamo avuto ben due governi frutto di bizantinismi e non scelti dai cittadini, quest’ultimo è infine riuscito, a colpi di fiducia e con l’appoggio del discusso Verdini, ad approvare modifiche alla costituzione sulle quali nutriamo molte riserve: la riforma del senato depotenzia questo consesso, lasciando integri i privilegi dei deputati, in larga parte appartenenti a un solo partito grazie al generoso premio di maggioranza
garantito dall’Italicum. Un senato depotenziato, tuttavia, garantirà a consiglieri regionali e sindaci che ne fanno parte l’immunità parlamentare, e gli scandali attuali sono lì a ricordarci quanto questa soluzione sia pericolosa. Il Movimento ha quindi iniziato la raccolta firme per tre referendum, i primi due abrogativi, finalizzati all’abolizione del premio di maggioranza e dei capilista bloccati, innovazioni prodotte dall’Italicum (A CUI CHIEDIAMO DI VOTARE SÌ) e infine un referendum confermativo per la “Modifica della forma di governo, del Senato e dei rapporti Stato-Regioni. Abolizione del CNEL” che fa riferimento alle principali innovazioni costituzionali della riforma Renzi-Boschi che abbiamo menzionato (A CUI CHIEDIAMO DI VOTARE NO). Facciamo osservare, infine, che soprattutto il primo quesito potrebbe andare anche contro i nostri stessi interessi elettorali a breve termine: ormai tutti i sondaggi danno il Pd in caduta libera e la vittoria elettorale di un centrosinistra a guida Renzi è tutt’altro che scontata. Andate dunque a votare tutti, è importante che lo facciate ed è anche importante che firmiate a favore dei nostri referendum… come premio aggiuntivo ci saranno forse le dimissioni di Renzi e della Boschi, ma temiamo che siano parole vuote, simili a quelle pronunciate diversi anni fa da Veltroni su una sua fantomatica residenza in Africa a fine carriera.
Seguiteci sempre sul nostro sito:

https://anzola5stelle.wordpress.com/
Il gruppo del Movimento 5 stelle di Anzola